Notizie

CONTABILIZZAZIONE-L’ENEA-FA-IL-PUNTO-SU-INFORMAZIONE-RISPARMIO-E-QUADRO-EUROPEO.jpg

5min540

Cos’hanno fatto gli Stati europei per adeguarsi alla Direttiva sull’Efficienza Energetica 2012/27/UE?

In attesa della definitiva entrata in vigore del decreto che impone l’installazione dei sistemi di contabilizzazione individuale, abbiamo interpellato l’Ingegner Biagio Di Pietra, dell’Unità Tecnica Efficienza Energetica dell’Enea, per rispondere ad alcune curiosità sulla contabilizzazione del calore.

 

Qual è il punto di vista dell’ENEA sulla contabilizzazione del calore, alla luce della prossima entrata in vigore del Decreto Legislativo 102/2014?

La Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica, recepita in Italia con il D. Lgs. 102/2014 e con il D. Lgs. 141/16, impone l’obbligo di installare, entro il 31 dicembre 2016 (termine prorogato in Italia al 30 giugno 2017) contatori individuali per misurare il consumo di calore e acqua calda sanitaria di ciascuna unità abitativa. L’obbligo è riservato ai condomini e agli edifici riforniti da una fonte centralizzata di riscaldamento/raffreddamento.

La contabilizzazione individuale, associata alla termoregolazione degli ambienti, oltre a garantire una fatturazione basata sul consumo termico effettivo della singola unità immobiliare, fornisce un’ottima opportunità di risparmio energetico ed economico all’utente finale. La contabilizzazione individuale incoraggia i residenti a gestire meglio i consumi grazie alla generazione di una maggiore consapevolezza.

A quanto ammonta tuttavia il beneficio effettivo?
Buona parte della letteratura scientifica europea riguardante la stima dei benefici attesi dall’installazione dei sistemi di contabilizzazione individuale per le abitazioni è concorde nell’affermare l’esistenza di un beneficio superiore all’8%. Gli incrementi dipendono dal sistema di termoregolazione adottato e dai sistemi di feedback grazie ai quali l’utente può avere un comportamento più attivo.

Questo per quanto concerne l’Italia, ma in che modo gli altri Stati europei hanno recepito la Direttiva 2012/27/UE in merito all’obbligo di contabilizzazione individuale del calore?

Naturalmente, le autorità nazionali degli Stati membri dell’Unione europea hanno adottato approcci diversi nel recepimento della direttiva 2012/27/UE. In particolare, con riferimento all’obbligo di installare contatori individuali per il riscaldamento degli edifici esistenti. Vediamone alcuni esempi:

  • in Germania l’obbligo è esteso alla quasi totalità degli edifici esistenti;
  • in Svezia l’esenzione dall’installazione sembra essere invece pressoché totale;
  • in Francia e in Finlandia l’obbligo/esenzione è definito in relazione all’età di costruzione e alle prestazioni energetiche dell’edificio;
  • nel Regno Unito l’approccio adottato è quello di richiedere sempre una valutazione preventiva della fattibilità tecnico/economica attraverso un sistema informatico appositamente sviluppato.

Uno studio realizzato per la Commissione Europea (Direzione Generale Energia), suggerisce alcune azioni potenzialmente implementabili dalle autorità nazionali relativamente alla misurazione individuale e alla fatturazione informativa dei consumi di energia termica. Dallo studio in questione è stata sviluppata una Guida per fornire supporto alle autorità degli Stati membri e ai proprietari di immobili per l’attuazione degli articoli 9-11 della direttiva 2012/27/UE.

In particolare, la Guida introduce tre classi di edificio, in relazione alla tipologia e destinazione d’uso:

  • edifici obbligati (“viable building class”), quando è probabile che solo pochi edifici della tipologia potranno essere valutati negativamente in fase di verifica della fattibilità tecnica ed economica;
  • edifici esenti (“exempted building class”) quando si ha la ragionevole evidenza che nessuno degli edifici della tipologia potrà essere valutato positivamente in fase di verifica della fattibilità tecnica ed economica;
  • edifici da valutare (“open building class”), ovvero quegli edifici che non ricadono nelle precedenti due classi e per i quali dovrà essere effettuata una verifica puntuale della fattibilità tecnica ed economica.

 

Per ulteriori aggiornamenti sulle normative in vigore nel settore energetico per i condomini e i palazzi residenziali, continua a seguire la sezione Fisco e Leggi di Civico102.


Bologna-19-22-ottobre-Condominio102-al-SAIE.jpg

6min590

19-22 ottobre, Fiera di Bologna.

Concluso il CondominioItalia Expo, Cedac Software ha partecipato per il secondo anno consecutivo a SAIE, Salone dell’Innovazione nell’Edilizia.

Nel 2015 SAIE ha avviato il progetto SAIE Smart House, che si terrà negli anni dispari e concentrerà l’attenzione su riqualificazione, rigenerazione urbana, relative tecnologie e nuovi modelli di sostenibilità. Negli anni pari, come il 2016 invece si svolgerà SAIE Building & Construction: salone interamente dedicato alle città, alle infrastrutture e all’ingegneria del territorio.

I numeri dell’evento sono di tutto rispetto: 90mila i professionisti in visita, 1400 espositori e 500 conferenze e seminari.

Cedac ha portato il suo nuovo sistema dedicato agli edifici residenziali con impianti di termoregolazione centralizzata: Condominio102.

 

SAIE 2016: l’innovazione per gli edifici condominiali

Le novità tecnologiche nel campo edilizio e abitativo sono in continua moltiplicazione, per questo è importante ricorrere a sistemi aperti ed espandibili. Per i progettisti significa lasciare sempre aperta una porta a un successivo rinnovamento.

Dalla presentazione di Condominio102 effettuata proprio a SAIE 2016, sono emersi 3 fattori importanti per i progettisti:

 

  1. È un sistema espandibile, progettato per andare oltre i parametri di risparmio richiesti per legge ed offrire invece alle abitazioni la possibilità di diventare vere e proprie Smart Residence nelle quali comfort e abbattimento dei consumi vanno di pari passo.
  2. Tramite App dedicata, il sistema di termoregolazione di Cedac per la singola abitazione, dà la possibilità a ciascun residente di gestire i propri consumi e interagire con gli elettrodomestici intelligenti.
  3. Possibilità di integrazione con la maggior parte dei dispositivi di metering conformi agli standard OMS (Open Metering System).

 

Nell’era dell’IoT Condominio102 è già un passo avanti nella creazione di una casa intelligente che aspira ad essere un edificio a consumi quasi zero (NZEB).

 

L’altra faccia della medaglia di ogni nuovo progetto: il monitoraggio dell’impianto installato

Per avere riscontri di efficacia ed evitare le situazioni critiche, è nato il sistema di monitoraggio degli impianti di Condominio102.

È attivo 24 ore su 24 e comunica costantemente lo stato di ogni dispositivo ai tecnici manutentori.

Per semplificare il lavoro è possibile impostare allarmi relativi a malfunzionamenti, manomissioni, consumo eccessivo delle batterie dei dispositivi, perdita di connessione radio, ecc.

L’accesso allo storico dei dati dell’impianto consente di risalire ai problemi nel tempo e intervenire in modo più rapido e mirato, limitando i danni e migliorando il servizio per i condomini.

 

Le foto del nostro stand

  

 

Per informazioni aggiornate sulle innovazioni introdotte da Condominio102, visita il sito www.condominio102.it o scrivi una mail agli esperti di Cedac con le tue richieste a info@condominio102.it.

Per informazioni sulla nuova edizione del SAIE, prevista per il 2018, contatta direttamente il SAIE Show Office scrivendo a saie@bolognafiere.it.


CondominioItalia-Expo-e-la-contabilizzazione-nei-condomini.jpg

4min660

19 – 22 ottobre, Fiera di Bologna.

CondominioItalia Expo è la prima manifestazione internazionale nata per favorire l’incontro fra gli operatori che ruotano attorno al mondo degli edifici residenziali: proprietari immobiliari, amministratori condominiali, professionisti tecnici (ingegneri, architetti, geometri, installatori, costruttori), fornitori di materiali, servizi e opere per gli edifici, oltre a giornalisti, associazioni di categoria e istituzioni politiche.

L’evento, organizzato da Il Condominio Editrice, Italia Casa e Quotidiano del Condominio, si è svolto in concomitanza con il Saie 2016, ma vuole differenziarsi per l’orientamento specifico sull’efficienza, la sicurezza e i servizi al condominio. Cedac Software crede in questo progetto e ha partecipato portando il suo miglior esempio nel settore: Condominio102.

 

La contabilizzazione dei consumi con Condominio102

Il team di Condominio102, presente allo stand 13 del Padiglione 31 di CondominioItalia Expo, ha presentato a numerosi visitatori il suo sistema per la contabilizzazione dei consumi. La risposta di ultima generazione all’obbligo di legge stabilito in prima battuta con il D. Lgs. 102/2014:

 

contabilizzazione consumi condominio102

 

In caso l’impianto termoidraulico sia costruito secondo una logica verticale o contabilizzazione indiretta, la scelta di Condominio102 è quella di ricorrere a ripartitori su ogni corpo scaldante.

In caso l’impianto sia a distribuzione orizzontale o contabilizzazione diretta, vanno installati i contacalorie.

Ciascun dispositivo di metering è integrabile con il sistema purché sia conforme allo standard OMS (Open Metering System). I dati raccolti vengono inviati tramite connessione wireless ai Bridgeway, che li trasmette al servizio di elaborazione e raccolta dati in cloud, lo Smart Cloud Metering.

In caso l’impianto non disponga della connettività Internet, essa potrà essere fornita mediante un dispositivo modem/router su rete 3G o 4G.

 

Le funzioni offerte dal sistema di contabilizzazione e monitoraggio sono numerose, fra le principali:

  • misurazione precisa dei consumi di ogni unità immobiliare 24 ore su 24, 7 giorni su 7, con la possibilità di connettervi un’App dedicata per la gestione a distanza dei consumi casalinghi;
  • elaborazione della rendicontazione automatizzata per ogni unità immobiliare, sempre aggiornata alle ultime normative;
  • impianto termoidraulico monitorato continuamente per segnalare tempestivamente i guasti, lo stato di ricarica delle batterie dei dispositivi o eventuali manomissioni.

Il sistema costantemente in contatto con i manutentori consente anche interventi di assistenza tempestivi e mirati. Tutte feature di estrema utilità per innalzare la qualità della vita degli abitanti e il livello dei servizi a loro connessi, siano quelli dell’amministratore di condominio o quelli del manutentore dell’impianto.

 

Per ulteriori informazioni sulle prossime edizioni di CondominioItalia Expo ed eventi collegati, segui il sito: www.condominioitaliaexpo.com

Per approfondire le funzioni del sistema di contabilizzazione Condominio102 puoi visitare direttamente il sito www.condominio102.it o scrivere una mail ai tecnici di Cedac a info@condominio102.it.


Riccione-22-23-Settembre-Condominio102-e-WeDo.jpg

5min550

22 – 23 settembre, Palacongressi Riccione.

Inaugurato il primo Congresso Nazionale Efficienza Energetica e Sostenibilità.

L’evento ha coinvolto tecnici del settore energetico, costruttori e semplici cittadini interessati agli ultimi aggiornamenti sull’efficienza e sul risparmio energetico. L’obiettivo di questa prima edizione è quello di promuovere la sostenibilità sul piano economico, sociale e ambientale, attraverso gli strumenti dei partner dell’evento e alle best practice raccolte a livello nazionale e internazionale.

L’evento è stato organizzato dal Gruppo WeDo, prima rete di imprese di installazione e studi professionali che collaborano per riqualificare gli edifici e il territorio italiano.

Cedac Software, membro del Club Eccellenza Energetica del CNA di Bologna, ha partecipato e sostenuto la manifestazione in qualità di partner tecnico, conducendo workshop e discussioni sul tema del monitoraggio dei condomini.

 

Estratto dal workshop di Condominio102

L’evento è stato in grado di accelerare la riflessione sulla necessità di un ammodernamento del parco immobiliare italiano obsoleto ed energivoro: un problema che coinvolge abitazioni private, uffici, negozi, imprese e palazzi.

Il Decreto Legislativo 102/2014 nello specifico, ha costretto professionisti e abitanti a porre l’attenzione sui condomini con impianti centralizzati di riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria.

La necessità di contabilizzazione del calore per ogni unità immobiliare, è stata un’opportunità per Cedac, che ha dato vita a un sistema di monitoraggio di ultima generazione. Il monitoraggio avviene tramite appositi dispositivi in ogni abitazione, che scambiano dati in cloud con il resto del sistema, con i residenti, con i manutentori e con gli amministratori di condominio:

  • Gli amministratori hanno uno strumento che raccoglie ed elabora dati precisi, recapitando automaticamente ai condomini la ripartizione dei costi.
  • Gli installatori e i manutentori hanno un sistema di monitoraggio sugli impianti in grado di restituire in tempo reale lo stato di salute dell’intero sistema, con segnalazioni istantanee in caso di guasti o manomissioni.
  • I residenti hanno un sistema che gli mostra i consumi della propria casa 24 ore su 24 e grazie all’App collegata, consente di accendere e spegnere gli impianti anche a distanza, per ottimizzare l’utilizzo delle risorse e risparmiare energia.

Grazie all’esperienza trentennale dei suoi tecnici nel settore bancario, Condominio102 garantisce la massima sicurezza per quanto riguarda la protezione dei dati raccolti.

 

Le immagini dal Congresso Nazionale sull’Efficienza Energetica e la Sostenibilità

Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo Riccione 22-23 Settembre Condominio102 e WeDo

 

Per approfondire tutte le possibilità offerte da Condominio102 è possibile visitare il sito www.condominio102.it o scrivere una mail a info@condominio102.it per ricevere maggiori informazioni sui prossimi eventi focalizzati su efficienza energetica e sostenibilità ambientale.


Termovalvole-il-Milleproroghe-rinvia-di-sei-mesi-l’obbligo-per-i-condomini.jpg

2min490

 

Il Governo ha rinviato al 30 giugno 2017 il termine entro il quale installare sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore nei condomini con impianti centralizzati.

 

La Direttiva Europea

La scadenza deriva dal recepimento italiano della Direttiva Europea sull’Efficienza Energetica n.27, che stabilisce misure operative per la riduzione del 20% dei gas serra e per il raggiungimento del 20% di risparmio energetico rispetto allo status quo entro il 2020.

L’applicazione di questa normativa ha coinvolto tutti i palazzi residenziali con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffreddamento e l’acqua calda sanitaria. Con riferimento a questi edifici, è stata disciplinata una nuova contabilizzazione del calore per ogni unità immobiliare, che ha reso obbligatoria l’installazione di contacalorie in caso di contabilizzazione diretta o ripartitori in caso di contabilizzazione indiretta.

 

La proroga in Italia

La data del 31/12/2016 era il termine ultimo per adeguarsi ed evitare sanzioni, tuttavia il Consiglio dei Ministri con l’approvazione del Decreto Milleproroghe, l’articolo 6 – comma 10, ha fatto slittare di sei mesi la scadenza per l’adeguamento.

 

Il posticipo di sei mesi è, però, subordinato all’ok dell’Unione europea; solo in questo modo si eviterebbe la procedura d’infrazione per il mancato rispetto dei vincoli temporali stabiliti dalla Direttiva 2012/27/UE sull’efficienza energetica.

 

Sanzioni in caso di mancato adeguamento

La proroga permetterà ai condomini di avere sei mesi in più per dotarsi di sistemi di contabilizzazione e valvole termostatiche sui singoli termosifoni per la regolazione della temperatura. Un modo per allontanare anche le sanzioni, per le quali il condominio e i singoli condomini che non provvederanno a installare sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore individuali saranno soggetti, ciascuno, a sanzioni da 500 a 2.500€.

 

Per ulteriori informazioni e aggiornamenti normativi, continua a seguire la sezione Fisco e Leggi su Civico102.


Primo-compleanno-di-Condominio102-alla-sede-di-CNA-Bologna.jpg

5min520

16 maggio, Sede Provinciale CNA Bologna

Cedac Software, membro del Club Eccellenza Energetica, ha presentato al CNA di Bologna gli ultimi aggiornamenti e i risultati raggiunti da Condominio102, soluzione per la contabilizzazione di acqua e calore.

Fin dalla sua origine, a seguito del Decreto Legislativo n.102/2014, la stretta partnership con CNA è stata strategica per l’ideazione e la distribuzione del sistema. La normativa europea di regolamentazione dell’efficienza energetica, ha coinvolto tutti gli edifici residenziali con impianti centralizzati di riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria. In questi edifici è diventata obbligatoria la contabilizzazione del calore per ogni unità immobiliare, questo ha spinto CNA e Cedac a cercare una soluzione che potesse mettere assieme sia il vantaggio per l’ambiente, sia per gli abitanti e tutti i professionisti che si occupano della gestione e della manutenzione dei palazzi residenziali.

Dalle esigenze di condomini, amministratori di condominio, progettisti, installatori e manutentori di impianti termoidraulici, nel 2015 è nato Condominio102.

Condominio102: un anno di innovazione

L’idea di offrire una soluzione completa si è rivelata vincente.

Gli amministratori di condominio hanno trovato uno strumento che consente di misurare continuativamente e precisamente i consumi, calcolare e inviare automaticamente la relativa contabilizzazione, amministrare i condomini dal gestionale integrato e anche organizzare i pagamenti da un unico accesso a tutti i servizi di online banking, grazie alla trentennale esperienza di Cedac sui software bancari e la sicurezza dei dati.

Gli installatori e i manutentori hanno uno strumento con cui controllare da remoto gli impianti, con notifiche relative a guasti, stato delle batterie ed eventuali manomissioni. In caso di problemi, anche uno storico dei dati e relativi backup consentiranno sempre di risalire alla loro origine. L’allerta istantanea con precise indicazioni sui danneggiamenti è un vantaggio anche per i residenti, che possono usufruire di un’assistenza veloce e già preparata sull’intervento da compiere.

Agli abitanti, così come ai professionisti, è possibile l’accesso personale a una dashboard personalizzata per il loro ruolo, con tutti i dati di cui hanno bisogno.

 

Condominio102 continua ad aiutare tante famiglie e professionisti, attraverso i suoi aggiornamenti ha contribuito all’adeguamento alle regole, mettendo in campo innovazione, alta tecnologia e nuovi modelli relazionali fra tutte le persone coinvolte nella quotidianità degli edifici residenziali.

 

Le immagini del compleanno di Condominio102

Primo compleanno di Condominio102 alla sede di CNA Bologna Primo compleanno di Condominio102 alla sede di CNA Bologna Primo compleanno di Condominio102 alla sede di CNA Bologna Primo compleanno di Condominio102 alla sede di CNA Bologna Primo compleanno di Condominio102 alla sede di CNA Bologna

 

Per chiedere maggiori informazioni sulla convenzione fra Condominio102 e CNA Bologna, puoi contattare la tua sede di riferimento sul territorio, qui troverai i contatti di ogni ufficio.

In alternativa, parla direttamente con gli esperti di Cedac e trova la soluzione più adatta al tuo caso, chiama la sede di Condominio102 al +39 051 6139 102 o scrivi una mail a info@condominio102.it.


Cedac-al-Festival-per-l’ecologia-Di-Terra-ce-n’è-una-sola.jpg

3min510

5-8 maggio, Casalecchio di Reno

Cedad Software ha supportato e partecipato assieme a CNA di Bologna al primo Festival di comunità per l’ecologia e la sostenibilità: Di terra ce n’è una sola.

L’azienda, da sempre attenta alla sostenibilità ambientale e alle ricerche per fermare il surriscaldamento globale, è parte del Club dell’Eccellenza Energetica del CNA di Bologna e proprio con altre imprese del territorio ha fatto conoscere alle persone presenti l’impegno pro-ambiente che le contraddistingue, ma che spesso passa inosservato.

 

L’ecologia al Festival: discussioni e soluzioni operative

Le discussioni sull’utilizzo dei rifiuti per generare energia, i nuovi Datacenter a emissioni zero, la riconversione di condomini in Smart Building attraverso il sistema Condominio102 e molte altre, sono avvenute all’interno dell’evento: “Ecologia come paradigma per un’altra economia: azioni di sostenibilità”. Un discorso completo e molto interessante sulle soluzioni pratiche, pensato per far comprendere a tutti i cittadini come ciascuno di loro possa fare la differenza.

Durante tutto l’arco della manifestazione la discussione è proseguita in modo proficuo approcciando l’ecologia del punto di vista scientifico, storico e filosofico, dando vita a numerosi laboratori per relazionarsi con l’ambiente e le altre persone della comunità.

Le idee e le proposte dei partecipanti sono state raccolte ed elaborate nel “Patto della comunità casalecchiese per l’ecologia”. La sostenibilità ambientale sarà raggiungibile soltanto grazie alle azioni quotidiane di tutti. La scelta di utilizzare al meglio l’energia, riducendo gli sprechi è già un primo passo per ridurre l’impronta ecologica della propria città.

 

 

Per ulteriori informazioni sul primo Festival di comunità per l’ecologia e la sostenibilità segui l’hashtag ufficiale sui social network: #diterraceneunasola
Se sei interessato a saperne di più sulle nuove edizioni, contatta il Servizio Verde Sostenibilità Ambientale Biodiversità alla mail: ambiente@comune.casalecchio.bo.it
 

Se risiedi in un condominio e vuoi saperne di più su come Condominio102 può trasformare il tuo palazzo in uno Smart Building, esplora il sito www.condominio102.it o contatta direttamente gli esperti di Cedac a info@condominio102.it.


La-contabilizzazione-e-la-termoregolazione-del-calore-e-dell’acqua.jpg

3min580

Genova, Milano, Bologna e Padova, queste le sedi degli eventi per gli Ordini degli Architetti delle relative province.

Ogni evento era accreditato anche per i Periti Industriali e consentiva la ricezione di 4 crediti formativi (CFP).

Cedac Software ha partecipato con il proprio Direttore Generale, Dott. David Pazzaglia, con un intervento tecnico sulla best practice di Condominio102: “Il cloud al servizio della contabilizzazione per un monitoraggio continuo e per la consapevolezza dei consumi”.

 

Contabilizzazione e la termoregolazione: la normativa di riferimento

L’obiettivo europeo di riduzione del 20% le emissioni di gas serra entro il 2020, integrato nell’Energy Efficiency Directive n.27/2012, è stato introdotto in Italia con il Decreto Legislativo n.102/2014, coinvolgendo tutti gli edifici residenziali con impianti centralizzati di riscaldamento, raffreddamento e acqua calda sanitaria.

La normativa italiana ha definito nuovi criteri di misurazione e fatturazione dei consumi energetici, rendendo obbligatoria la contabilizzazione del calore per ogni unità immobiliare mediante l’installazione di contacalorie.

Il risultato è stato un obbligatorio adeguamento degli impianti di tutta Italia nell’arco di pochi anni.

Un problema anche per le Energy Service Company (ESCO) che necessitano di dati precisi per la progettazione di impianti energeticamente efficienti e a norma di legge.

 

Lo Smart Cloud Metering e la consapevolezza dei consumi

Condominio102, mediante i propri dispositivi di misura, raccoglie i dati sui consumi di ogni unità in modo continuo e li trasmette in cloud al sistema, che elabora automaticamente i consumi e costi, trasmettendo rendicontazioni esatte all’amministratore e ai residenti.

L’accesso ai dati immediato e trasparente è consentito a ogni famiglia, all’amministratore di condominio e ai tecnici manutentori. Questi ultimi hanno anche uno strumento in grado di monitorare lo stato dell’impianto 24 ore su 24 e generare allarmi specifici in caso di manomissioni o guasti, inviando ai tecnici le informazioni per intervenire tempestivamente sul problema, riducendo i tempi e il rischio di errori di valutazione.

Il metering continuo in questo caso è di assoluto valore anche per gli ingegneri delle ESCO, alla ricerca di dati utili sui quali impostare i propri interventi di efficientamento energetico e coi quali rendicontare in modo preciso e chiaro il risparmio sui consumi dei locali.

 

Per conoscere gli ultimi aggiornamenti relativi ai sistemi di monitoraggio e le evoluzioni tecnologiche nel campo dell’efficienza energetica, segui la sezione News del magazine Civico102.

Per ulteriori informazioni aggiornate su Condominio102, puoi contattare direttamente Cedac Software al +39 051 6139 102 o via mail a info@condominio102.it.

 


Risparmio-energetico-negli-edifici-e-incentivi-fiscali.jpg

4min480

15 marzo, Sala Consiliare “F. Testoni” del Municipio di Anzola dell’Emilia.

Si è tenuto un incontro pubblico con i cittadini del Comune, con gli amministratori di condominio e i professionisti del settore energetico per presentare gli obiettivi del PAES: Piano Azione Energia Sostenibile, oltre a valutare costi e benefici delle esperienze di risparmio energetico.

Presenti all’evento il Sindaco Giampiero Veronesi, il Vice-sindaco e assessore alle politiche energetiche Loris Marchesini, Alessandro Rossi, Responsabile politiche energetiche di ANCI Emilia-Romagna e Carlotta Ranieri Politiche Ambiente Energia, CNA Bologna.

 

In cosa consiste il PAES?

Il Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile è un documento europeo che impegna gli amministratori locali a migliorare l’efficienza energetica dei loro territori, promuovendo l’utilizzo di fonti energetiche rinnovabili.

L’obiettivo è la riduzione del 20% delle emissioni di CO2 entro il 2020.

 

Come raggiungere gli obiettivi del PAES?

All’interno del “Patto dei Sindaci”, firmato a giugno 2013 dai sei amministratori dell’Unione Intercomunale Terre d’Acqua, è prevista una serie di interventi in 6 macro aree:

  1. Settore edilizio
  2. Terziario
  3. Produzione locale di energia
  4. Industria
  5. Mobilità
  6. Strutture pubbliche

La suddivisione degli interventi area per area, consente di ottenere risultati migliori adeguando le soluzioni energetiche alle particolarità del settore. L’incontro del 15 marzo, indirizzato al risparmio energetico nei condomini, ha richiesto l’intervento anche delle aziende e dei professionisti locali e dei loro rappresentanti, per questo la presenza di CNA Bologna e la presenza di Cedac.

Sul territorio emiliano-romagnolo sono presenti delle best practice a livello nazionale, sia a livello di strumenti per gli amministratori di condominio, come Condominio102, sia a livello di esperienze dirette dei cittadini, impegnati nel riciclo e nella creazione di consapevolezza sui territori.

Per adottare queste soluzioni a volta è sufficiente l’impegno, altre un investimento per riqualificare le proprie abitazioni. Le innovazioni tecnologiche aiutano in questo senso a ottenere misurazioni migliori dei consumi, strumenti per contenere gli sprechi e una migliore assistenza sugli impianti di riscaldamento. L’obiettivo non è soltanto la sostenibilità energetica, ma anche la riduzione delle bollette e il miglioramento del comfort abitativo.

Un palazzo efficientato salvaguarda il proprio valore immobiliare ed è anche maggiormente appetibile sul mercato, in particolar modo con gli attuali standard, che premiano le classi energetiche più performanti.

Gli incentivi fiscali per adeguare i propri impianti e vivere in modo sostenibile con una maggiore sicurezza, al momento dell’incontro erano attivi con l’Ecobonus al 65% secondo quanto stabilito dall’art.88, Legge 208/2015, tuttavia è necessario controllarne l’attivazione anno per anno.

Per conoscere gli ultimi aggiornamenti contatta il tuo comune o tieni monitorata la nostra sezione fisco e leggi.


Monitoraggio-e-IoT-incontro-con-il-Club-Eccellenza-Energetica.jpg

4min520

31 marzo, CNA Casalecchio di Reno.

Il Dott. David Pazzaglia, Direttore Generale di Cedac Software, ha incontrato le imprese e i professionisti del Club Eccellenza Energetica del CNA di Bologna per un aggiornamento sul progetto Condominio102 e sui possibili sviluppi futuri di tele-monitoraggio e domotica funzionali alle realtà condominiali.

 

Cos’è il Club Eccellenza Energetica?

Il Club Eccellenza Energetica raggruppa imprese associate a CNA che realizzano con competenza e affidabilità interventi funzionali a risultati di risparmio energetico, dall’isolamento degli edifici in tutte le loro componenti all’installazione di impianti che utilizzano fonti energetiche alternative o di apparecchiature ad alto rendimento energetico. 

Oggi la necessità di soluzioni realmente capaci di abbattere i consumi energetici è un’urgenza percepita da tutti i tecnici del settore, in questo le tecnologie IoT e cloud stanno mostrando grandi potenzialità.

 

Il sistema di monitoraggio avanzato di Condominio102

Ad oggi il sistema di metering di Condominio102 ricorre al cloud per lo scambio e l’elaborazione dati.

Il monitoraggio continuo avviene su due livelli:

  1. Abitativo, in cui viene effettuata una misurazione in continuo dei consumi relativi a riscaldamento, raffrescamento, acqua sanitaria, energia elettrica e gas di qualsiasi edificio residenziale.
  2. Di impianto, in cui viene effettuato un monitoraggio dello stato di funzionamento di ogni singolo dispostivo di misura, per consentire interventi più tempestivi in caso di guasti, malfunzionamenti o manomissioni.

I servizi non si fermano al monitoraggio, ma consentono di governare i propri edifici, integrando il monitoraggio e trasformandolo in un vero e proprio SMART CLOUD METERING. In cosa consiste? Il sistema elabora automaticamente i consumi e costi, trasmettendo rendicontazioni esatte, creando report con indicazioni precise per il risparmio energetico e inviando allarmi con dati sui guasti specifici.

Nel caso del metering, Condominio102 consente l’integrazione con la maggior parte dei dispositivi conformi agli standard OMS. Nello specifico: ogni componente lavora esclusivamente nella versione radio a 868MHz con protocollo Wireless M-Bus coerente con la normativa europea EN13757-4 e conformi con le direttive OMS (Open Metering System).

Per quanto riguarda eventuali espansioni verso i dispositivi IoT presenti nelle abitazioni (es. sistemi di sicurezza, controllo dell’energia elettrica, ecc), Condominio102 si avvale della tecnologia Multi Standard Wireless.

L’evoluzione dei sistemi per anticipare il mercato ed essere sempre all’avanguardia è un obiettivo concreto di Cedac Software, l’incontro ha consentito di far conoscere Condominio102 e stimolare uno scambio positivo di idee e ragionamenti. Per conoscere gli ultimi aggiornamenti relativi ai sistemi di monitoraggio e le evoluzioni tecnologiche nel campo dell’efficienza energetica, segui la sezione Innovazioni del magazine Civico102.

 

Per ulteriori informazioni aggiornate su Condominio102, puoi contattare direttamente Cedac Software al +39 051 6139 102 o via mail a info@condominio102.it.